Spesso condizioni emotive eccessive influiscono in maniera disfunzionale sul comportamento alimentare.

La terapia del comportamento alimentare si articola in sette incontri a frequenza settimanale, allo scopo principale di modificare e migliorare il proprio comportamento alimentare disfunzionale.

In essi vengono insegnate:

  • delle tecniche cognitivo-comportamentali, atte a migliorare il proprio autocontrollo alimentare
  • tecniche di rilassamento abbinate eventualmente a tecniche di controcondizionamento alimentare
  • apprendimento a riconoscere, modificare e/o gestire in maniera funzionale, emozioni quali rabbia, tristezza, ansia, senso di vuoto, noia e rifiuto e soprattutto a differenziarle dal senso di fame vero e proprio
  • addestramento all’autoconsapevolezza ed all’autocontrollo del proprio comportamento alimentare-miglioramento del rapporto col proprio corpo-miglioramento della propria autostima.